Come avere un indirizzo ip pubblico gratis con fastweb ed ubuntu

Il dramma di tutti gli utenti fastweb che vorrebbero accedere al proprio PC dall’esterno è che senza un indirizzo IP pubblico bisogna utilizzare applicazioni macchinose, come himachi (che di per se non è male, ma non ci da la possibilità effettiva di essere visti dall’esterno).
Voglio precisare che l’indirizzo IP non sarà come si si può aspettare , ma è un indirizzo IPv6 cioè una versione avanzata dell’indirizzo ip comune IPv4 (che secondo le statistiche entro il 2011 non sarà più utilizzabile perché saranno finite le combinazioni possibili).
Questo indirizzo IPv6 per il momento non è supportato da tutte le applicazioni, ma abbiate pazienza che entro poco le cose cambieranno!
Ora passiamo alla fase pratica…
Continua a leggere

perchè passare a linux? ce lo spiega l’istituto Majorana di Gela

Già un po di tempo fa trovai questo sito grandioso (oltretutto di una scuola!) ma solo ora mi son ricordato di divulgarlo!

Qui troverete il sito.

Una cosa veramente bella è che oltre ai svariati motivi segnati per passare a linux ci sono anche guide, video guide, e filmati d’informazione!

Consigliatelo a tutti.

Un sistema operativo gratuito

newbie

La scelta del sistema operativo non è una cosa da poco, ma purtroppo molta gente non conosce nemmeno la possibilità di cambiarlo. Ormai la Microsoft con Windows ha abituato molti alla “comodità” di non scegliere. Io ho scoperto solamente un anno fa i sistemi operativi basati su GNU/Linux, ed ho scoperto che ce ne sono per tutti i gusti. Il problema più grosso forse è proprio quello, c’è troppa scelta e chi non li conosce si ritrova spaesato con il rischio di installarsi un S.O. troppo complicato.
Personalmente consiglio a chi me lo chiede di installare Ubuntu, perché concilia una facilità d’uso a stabilità e “leggerezza”, strizzando l’occhio anche all’aspetto grafico.
Ubuntu è un S.O. GNU/Linux basato su Debian (un’altro S.O. che ha una particolarità, cioè l’uso di pacchetti di programmi pre-compilati), ma differentemente da questa Ubuntu è molto attenta anche agli utenti meno esperti.
Ma perché bisognerebbe passare da windows a linux?
Perchéwindows ha bisogno di svariati programmi per essere tranquilli durante l’uso e molti di questi sono proprietari (quindi a pagamento), pensate ad esempio agli antivirus, spyware e firewall, ebbene con Linux non ce ne bisogno! Il firewall in realtà c’è (ed è pure ottimo) ma è integrato, invece per i virus non serve niente siccome non funzionano su linux, l’unico modo per “infettare” un S.O. linux è creare un programma (script o quant’altro) e una volta scaricato bisognerebbe dargli l’accesso ai file di sistema con la password di root (amministratore) quindi si può dire che ne è immune.
Ma non è tutto, con windows ogni tanto bisogna deframmentare (cioè quando windows scrive i dati sull’hard disk li spezzetta in tanti pezzi e li dispone in maniera casuale Così ogni volta che si apre un file l’HD deve cercare questi pezzi, ma con la deframmentazione questi pezzi vengono avvicinati così da permettere un’apertura più veloce), ma con linux non ce ne bisogno siccome scrive i dati tutti vicini.
Windows ha bisogno di macchine perennemente aggiornate utilizzando risorse maggiori a linux, mentre la controparte riesce a girare su macchine che si possono definire obsolete!
E per ultimo ma non meno importante il costo! Windows è caro, non si può ribattere a questo, mentre la maggior parte dei sistemi linux sono gratuiti (come quasi tutti i suoi programmi).

Se non vi ho ancora convinto a cambiare S.O. leggete quest’articolo.